Clicca il pulsante verde in basso per accedere ORA!

Voglio accedere a Sport Power MindVoglio accedere a Sport Power Mind e risparmiare subito il 70% (solo 297€ al posto di 890)

Questa offerta scade tra soli...

ATTENZIONE! Dopo aver visto il video leggi questo annuncio SOLO se sei uno sportivo o un atleta, amatore o professionista, fortemente impegnato a migliorare le sue prestazioni per vincere la prossima GARA o TORNEO...

"Ecco il sistema più avanzato e potente che io abbia mai creato in 25 anni di carriera che sta aiutando decine di campioni mondiali e olimpici, scopri come come puoi utilizzarlo anche da casa per PROGRAMMARE la tua mente alla vittoria...

...anche se non sei un fuoriclasse e soprattutto se ti capita ogni tanto di rendere in gara meno del tuo vero potenziale!"

Gestisci lo STRESS nei momenti cruciali della gara, mantieni alta la tensione agonistica, prendi il pieno controllo delle tue azioni e migliora già nell'arco delle prossime 72 ore i tuoi risultati.

Da: Roberto Re - il più autorevole formatore Italiano

Caro sportivo - amatore o professionista,

Se vuoi evitare di tornare a casa arrabbiato dopo una gara andata male, nonostante gli intensi e faticosi allenamenti, nonostante le rinunce al tempo libero o i sacrifici fatti - semplicemente perché quel giorno non c'eri con la testa, allora fermati un attimo.

Questa lettera contiene delle informazioni che in questo preciso momento possono aiutarti a vincere la tua prossima gara o torneo.

Se esci da questa pagina, invece,  rischierai ancora di arrabbiarti per aver mandato tutto all'aria, nonostante una preparazione dove avevi 'sputato sangue'.

Sai benissimo che in pochi istanti, per colpa di mancanza di lucidità o per colpa di un attimo di insicurezza puoi disintegrare il lavoro e la fatica di molti allenamenti.

Per questo...

Sono qui per raccontarti una storia,  la mia. E se avrai la pazienza di leggere tutto fino in fondo, scoprirai che quello che ho da dirti ti riguarda MOLTO da vicino.

Infatti,  ho intenzione di mostrarti la strada su come acquisire - letteralmente - la mentalità di un vero fuoriclasse.

Ti basterà solo seguire un semplice e veloce sistema (scientifico) per migliorare i tuoi risultati e prendere più consapevolezza di quello che il tuo corpo può fare.

Non solo, scoprirai che quello che tu pensi in questo momento su cosa sia importante per preparare la tua prossima gara, spesso, non è ciò che fa la differenza.

Se non ottieni i risultati che in questo momento desideri, sarai d'accordo con me che deve esserci qualcosa che non fai, e di cui, probabilmente, nessuno ti ha mai parlato.

Capisci l'importanza di quello che ti sto dicendo? Allora seguimi...

C'è una questione che può interessarti...

La questione è che, come la maggior parte degli atleti, anche tu dedichi il 100% degli allenamenti a due soli aspetti, di cui ti parlerò tra poco.

Oltre a questi due, ne esiste un altro, trascurato dal 95% degli sportivi e che se allenato può trasformare le tue prestazioni e migliorarle per riuscire a vincere anche contro atleti molto più forti di te (e che non hai mai pensato neanche lontanamente di battere).

Tutto questo allo scopo di arrivare carico ad ogni gara, spiazzare i tuoi avversari e puntare a dare il massimo di TE ogni volta.

Mi presento, mi chiamo Roberto Re e probabilmente ti sarai già imbattuto nel mio nome.

Forse mi conoscerai come formatore o come autore, del best seller 'Leader di te stesso' (il libro più letto in assoluto da atleti e allenatori Italiani) e di altri libri di successo editi in Italia da Mondadori.

Nella vita, da più di 25 anni, mi occupo di fare emergere l’eccellenza nelle persone e aiutarle a migliorare le loro performance, sia in ambito personale che professionale.

Sono sempre stato attratto dal potenziale umano e ho dedicato il mio tempo a ad aiutare tantissime persone a sviluppare il loro.

In particolare mi sono sempre concentrato sulla diffusione del training mentale e del fitness emozionale.

Questo perché, senza ombra di dubbio, i più grandi successi e le più incredibili performance – in qualunque settore - sono il risultato di un appropriato uso delle risorse e di una gestione ottimale dei propri stati d’animo.

Dopo anni di studi e ricerche ho cosi creato un training che può dare un supporto concreto a tutti gli sportivi, professionisti o amatori, per aiutarli a raggiungere il massimo degli obiettivi nelle proprie prestazioni e performance.

Ma prima di svelarti di cosa si tratta, vorrei raccontarti la storia che si nasconde dietro questa mia decisione.

La strana storia dietro questa pagina...

Siamo nei primi anni 90...

Fino ad allora, nello sport, venivano allenate metodicamente solo due componenti:

  • Si allenava solo il fisico
  • Si allenava la parte tecnica e la tattica

Ovviamente sono entrambi fondamentali per un’atleta – sia per un dilettante che per uno sportivo di alto livello.

E infatti, sulla componente atletica, ogni sportivo svolge uno specifico programma di allenamento ed è spesso seguito personalmente da un preparatore atletico.

Ma un fisico preparato – senza abilità tecniche - non porta alcun risultato.

Se non hai una preparazione tecnico/tattica è ovvio che non hai la possibilità di essere competitivo.

Quindi, queste due componenti sono fondamentali e devono essere presenti entrambe il più possibile:

  • Se sei fisicamente in formissima ma non sei tecnicamente in grado di fare un dritto non vincerai mai una gara di tennis
  • Allo stesso modo, se sei un funambolo del palleggio ma sei scoppiato fisicamente non potrai essere gran che come calciatore

Perciò quello che succede è che, la maggior parte degli atleti usa  il 100% delle sue energie per migliorare solo questi due aspetti.

Proprio per questo, nonostante gli allenamenti fisici intensi, o le ore passate a migliorare un gesto tecnico, molti continuano a non sentirsi completi – come se non si allenassero a sufficienza.

Per anni tutto rimase così, invariato, fino a che si è iniziato a parlare nel mondo della preparazione atletica alla competizione, dell'allenamento mancante: la preparazione mentale.

Quindi, lasciati alle spalle ogni pregiudizio...

Credo che a questo punto, sia importante, che tu sappia alcune cose di me.

Per prima cosa, sono una persona estremamente fortunata, questo per due motivi:

  1. Ho avuto una delle più grandi fortune al mondo, quella di incontrare sulla mia strada nella vita la mia passione e farla diventare il mio lavoro.
  2. Il secondo motivo per cui sono estremamente fortunato è che questa cosa mi è successa a 20 anni! (non solo l'ho trovata, quindi, ma anche molto giovane!)

A soli 20 anni, infatti, mi appassionai allo studio delle infinite potenzialità della nostra mente.

Inizialmente il mio interesse era strettamente personale, perché volevo imparare a rendere di più. Mi accorgevo di avere un potenziale enorme e di non essere in grado di sfruttarlo e quando scoprii che l'atteggiamento mentale, la fiducia in se stessi, la motivazione, e tutte le componenti che fanno veramente la differenza nel rendere di più o di meno in ciò che si fa, potevano essere allenate, mi ci buttai a capofitto.

Nel 1995 poi incontrai quello che è stato uno dei miei più grandi maestri: Anthony Robbins, formatore motivazionale N.1 al mondo, che da anni aveva messo il suo lavoro anche a servizio dello sport.

Infatti, nella sua carriera, allenò mentalmente grandi campioni del calibro di Andrè Agassi, straordinario tennista statunitense.

Quella di Agassi è la storia emblematica di un campione mondiale che – quando sembrava aver raggiunto l’apice della carriera - smise di vincere.

Dopo un’infanzia da bambino prodigio del tennis, a soli 17 anni entrò nella classifica dei primi 25 tennisti del mondo, scalandola nei messi successivi fino alla prima posizione.

Da lì a poco, purtroppo, iniziò ad avere una sorta di involuzione e le vittorie, poco per volta, non arrivarono più. Andrè continuò, per mesi, a giocare incapace di rendere all'altezza del suo incredibile talento.

Iniziò così a collezionare numerosi insuccessi sportivi e crollò dalla 1° alla 125° posizione del ranking mondiale.

L’Agassi simpatico e amato dai fans, si trasformò agli occhi dei colleghi e del pubblico in un atleta spento e privo mordente.

Anche i giornali lo fecero a pezzi.

Ed è durante questo lungo tunnel nero che maturò la rinascita che lo portò a una seconda vita agonistica ancor più luminosa di quella precedente.

Come lui stesso ha raccontato, fu proprio l’incontro con Anthony Robbins, a trasformare la su vita sportiva e privata, riportandolo ai vertici del tennis mondiale per ancora tanti anni, a coronamento di una delle più grandi carriere della storia del tennis moderno.

Robbins ha allenato tra gli altri, anche Serena Williams, altra mitica campionessa nel mondo del tennis.

Anche Serena, deve parte della sua determinazione e delle sue vittorie alle numerose sessioni di mental coaching effettuate.

Insieme a Robbins ha, infatti, lavorato per trasformare limiti e debolezze in punti di forza, migliorando il proprio atteggiamento interiore.

Dopo questo training mentale, Serena Williams tornò ai vertici della classifica mondiale del tennis e nel 2007 ha vinto gli Open d’Australia battendo la, allora, n. 1 al mondo Maria Sharapova.

Tutt'ora il suo dominio è assolutamente incontrastato.

Perché, questi atleti, riuscirono a migliorare cosi tanto le loro prestazioni, fino ad ottenere risultati straordinari?

Cosa era cambiato nel loro modo di allenarsi?

Il terzo elemento di cui ti parlavo

La mente è il terzo elemento fondamentale che hanno iniziato ad allenare con la massima attenzione e metodicità.

Qualsiasi sportivo che non è in grado di gestirsi a livello emotivo e che non gestisce la pressione arriva alla gara teso e preoccupato.

In tali condizioni non importa quanto puoi essere preparato fisicamente o tecnicamente: in gara non otterrai, probabilmente, i risultati sperati.

Potresti aver sbagliato qualcosa (o anche tutto)!

Voglio dire, l’errore più grande di molti allenatori e federazioni è che, ancora oggi, non danno la giusta attenzione alla preparazione mentale.

Come se venisse dato per scontato che la mentalità vincente un atleta o ce l'ha o non ce l'ha e quindi non possa essere migliorata o allenata.

Questa è proprio una falla enorme all'interno della preparazione sportiva.

A tal proposito, tra poco ti mostrerò alcuni studi scientifici che risalgono addirittura al periodo delle olimpiadi del 1980 e che dimostrano cosa si nasconde dietro le due storie di successo che ti ho appena raccontato.

Ho fatto una scelta importante

Cosi quando conobbi Anthony Robbins, decisi di formarmi con lui negli Stati Uniti, diventare suo allievo e ampliare le mie conoscenze nel campo del miglioramento delle performance.

Nel giro di qualche anno iniziai, a mia volta, a insegnare, tra i primi nel nostro paese, quelle stesse tecniche di training mentale delle quali iniziavo a diventare un esperto e che all'epoca non conosceva, praticamente, nessuno.

I miei seminari iniziarono a essere frequentati da centinaia di manager e professionisti che volevano avere più successo, essere più efficaci, produttivi e ottenere miglior risultati con meno sforzo.

Sui giornali iniziarono a definirmi, con mio grande orgoglio, " l'Anthony Robbins Italiano" e fu nel nel 2001 che ebbi, per la prima volta, l'opportunità di applicare allo sport i metodi che ormai insegnavo con grande successo.

Venni infatti contattato da un mio studente che era grande amico di un famosissimo calciatore (davvero uno dei più importanti della storia del calcio Italiano) che si trovava in grande difficoltà, in seguito un grave incidente e aveva perso la sua naturale fiducia in se stesso,  lasciando spazio alla paura di non tornare a essere il campione che era.

Fino ad allora non avevo mai lavorato personalmente con sportivi, e men che meno con un campione di tale livello, ma ero estremamente convinto della validità dei metodi che insegnavo e l'opportunità era così ghiotta che decisi di mettermi in gioco e accettare la sfida.

Cosi iniziammo ad allenare la sua mente e – nonostante il periodo di crisi che stava passando - grazie al suo enorme talento e alla maggiore consapevolezza che giorno dopo giorno iniziava a sviluppare, tornò ai suoi livelli iniziali e oltre.

Sinceramente stentavo quasi a crederci anche io.

Sapevo quanto il potere di una mente preparata, potesse influenzare - in maniera decisiva- i risultati di una gara.

Ma vederlo realizzare concretamente di fronte ai miei occhi, fu davvero entusiasmante e nonostante tutta una serie di errori che feci dovuti alla mia inesperienza dell'epoca, i risultati furono straordinari e mi motivarono a voler continuare sulla strada del coaching mentale per sportivi.

Mi accorsi, infatti, ben presto che...

L'allenamento mentale fa la differenza. Ecco perché...

Normalmente, come dicevamo, un atleta si allena fisicamente, perfeziona la tecnica ma quasi mai conosce le tecniche per migliorare le sue prestazioni allenando la mente con specifici esercizi.

Questa è una condizione che può diventare limitante.

Cosi, ho iniziato a lavorare con i grandi campioni dello sport, aiutandoli ad allenare la loro mente e a generare prestazioni eccellenti.

Iniziai a farmi delle domande, che mi portarono ad una conclusione che tra poco scoprirai.

Mi chiedevo:

  • 'Come posso conciliare in un modello unico allenamento tecnico, fisico e mentale?'
  • 'Può essere colmato il gap tra un atleta 'normale' e un 'campione' grazie alla componente mentale?'
  • 'Esistono dei fatti scientifici che dimostrano quello che io sostengo?'
  • 'Come posso creare un sistema semplice e facilmente utilizzabile che possa dare a tutti la possibilità di migliorare le proprie prestazioni?'

Sono stato 'costretto' a riflettere a lungo sulla mia esperienza e a quello che stava succedendo agli atleti che applicavano il mio sistema passo-passo.

Torniamo al dunque...

Un giorno ricevetti una chiamata da un una grandissima campionessa di sci, Isolde Kostner.

Isolde era medaglia olimpica e pluricampionessa nelle gare di coppe del mondo, di discesa libera e super G.

Da più un anno e mezzo, però, non saliva più sul podio e il suo allenatore, preoccupato per la situazione, mi contattò.

Il primo gennaio 2004 la conobbi e dopo una chiaccherata durata più di un'ora accettai di allenarla mentalmente. Iniziammo, cosi, il nostro percorso insieme.

Isolde fu instancabile e applicò con grande disciplina i metodi che le insegnavo. Lavorammo tantissimo sulla motivazione e la concentrazione; passammo intere giornate a ricreare dentro di lei la mentalità vincente, con la quale avrebbe potuto affrontare al meglio le prossime gare.

E avvenne il miracolo.

Dopo un mese esatto di intenso training mentale, il 30 e il 31 di Gennaio 2004 tornò sul podio di Coppa del Mondo per ben due volte, con un secondo e un primo posto consecutivi.

Isole Kostner sulla Gazzetta Dello Sport

Isolde Kostner

“Ho conosciuto Roberto Re il 1° gennaio del 2004 durante un allenamento. Da un anno e mezzo non salivo sul podio ed ero arrivata a un punto in cui neppure i miei allenatori sapevano più cosa dirmi. La prima cosa che ha fatto Roberto è stata quella di aiutarmi a ritrovare la fiducia in me stessa in un periodo in cui davvero non mi riconoscevo più.

Lavorando con lui ho sentito, sin da subito, un grosso beneficio e in meno di un mese sono tornata a vincere una gara di Coppa del Mondo!”

Isolde Kostner Pluricampionessa del mondo di discesa libera

Dopo quest’ultima impresa, capii che potevo davvero applicare le mie metodologie anche nel mondo dello sport.

Potevo fare la differenza per i grandissimi campioni e soprattutto, potevo insegnare gli stessi metodi a migliaia di giovani atleti, amatori e dilettanti, che avrebbero potuto ottenere maggiori risultati, giocando la domenica a golf con gli amici o partecipando al torneo annuale del circolo del tennis.

Iniziai cosi ad accumulare ulteriore esperienza, lavorando sia con atleti delle più diverse discipline (motociclismo, volley, sci, golf, calcio, atletica leggera...), sia con grandi allenatori e il loro staff (tra cui Mimmo Di Carlo, Roberto Mancini e Gianni De Biasi, recentemente autore dell'impresa storica che ha portato l'Albania per la prima volta a partecipare alla fase finale dei campionati europei).

Cominciai sempre più a generare risultati concreti e a diventare più consapevole di come l'allenamento mentale fosse fondamentale e funzionasse sia con i campioni, sia con gli amatori, anche se a livelli diversi.

Gianni De Biasi

All’inizio fu Anthony Robbins, poi ho conosciuto Roberto ed è stato un incontro che mi ha dato tantissimo sia sul piano personale che professionale.

Vivendo da parecchi anni dentro il mondo del calcio ho potuto constatare che stress e risultati viaggiano spesso sullo stesso binario: saper gestire e stimolare i giocatori che si è chiamati a guidare può rappresentare un grandissimo vantaggio.

La valorizzazione delle risorse che le società ci mettono a disposizione se gestite e “curate” giornalmente, mettendo in pratica le esperienze acquisite, possono agevolare il raggiungimento degli obiettivi. Con Roberto abbiamo “lavorato” molto in questa direzione e devo riconoscere che ho trovato molti benefici che ho poi ho calato nel lavoro e nella vita quotidiana. Quello che mi ha colpito di lui è la facilità di interloquire con qualsiasi persona gli stia di fronte e l’entusiasmo che mette in tutto ciò che fa: ogni nuovo incontro è motivo di arricchimento.

Voglio ringraziarlo pubblicamente per l’aiuto e il tempo che mi ha dedicato, non so se con queste poche righe sarò riuscito nel mio intento, quello che so è che ciò che un tempo classificavo come “problema” oggi è soltanto una situazione che posso risolvere positivamente.

Gianni De Biasi Allenatore di calcio

Ma con quello che accadde da li a poco alle Olimpiadi di Londra, ebbi la prova schiacciante che tutto ciò poteva davvero generare risultati straordinari.

...la sfida finale!

Nel 2011 mi contattò Jessica Rossi, all'epoca giovanissima promessa di tiro a volo mondiale.

Sinceramente, non sapevo neanche cosa fosse il tiro al volo.

Sapevo solo che c'era gente che sparava cercando di colpire dei piattelli! 😉

A parte gli scherzi, quello che voglio sottolinearti, è che, nel lavorare con un atleta, io non sono tenuto a conoscere ciò che riguarda la parte fisica e tecnica. A me interessa solo ciò che accade nella sua testa indipendentemente dallo sport che fa.

Quindi, anche se non conoscevo minimamente il suo sport, sapevo di poterla aiutare e chiesi a Jessica per quale motivo mi avesse contattato e mi feci spiegare con precisione quali erano le sue difficoltà nella gestione mentale ed emozionale della gara.

Devo dire che che mi incuriosì cosi tanto da accettare l'incarico. E iniziai ad aiutare Jessica a preparare mentalmente al meglio le olimpiadi di Londra.

Probabilmente saprai come è andata. Jessica vinse l'oro stabilendo un nuovo incredibile record di 99 piattelli su 100 (il precedente record era di 91 su 100!).

Assediata da giornalisti e reporter di tutto il mondo che le chiedevano come avesse potuto ottenere un risultato cosi incredibile, lei rispose candidamente:

'Oggi non poteva andare diversamente, ero programmata per vincere!'

E iniziò a raccontare a tutti di quanto fosse stato determinante per quel risultato, l'allenamento mentale che aveva svolto con me.

All'improvviso l'efficacia del mio lavoro fu riportata sulle pagine sportive di centinaia di giornali e siti internet!.

Adesso, voglio mostrarti un video dove, nella trasmissione UNO MATTINA, raccontiamo insieme del lavoro che abbiamo svolto. In particolare ti invito ad ascoltare le parole di Jessica dal minuto 1.37 in poi.

Ascoltala con attenzione, perché scoprirai la chiave per comprendere il motivo per il quale un atleta NON PUO' FARE A MENO, se vuole davvero rendere al meglio, di inserire nel proprio allenamento un programma di training mentale.

La dichiarazione di Jessica dopo la vittoria di Londra 2012

Alla luca di questo video, facciamo alcune considerazioni insieme.

Hai ascoltato le parole di Jessica, in particolare quello che dice a partire dal minuto 1:37, nel dettaglio, voglio analizzare con te alcuni punti:

  • 'Fino a un anno fa non sapevo nemmeno cosa volesse dire prepararsi psicologicamente. [...] affrontavo le gare, cercavo di dare il meglio di me e a volte mi riusciva, e a volte no ' - Con questa frase Jessica conferma tutto quello che abbiamo detto poco fa. Spesso anche i più grandi campioni non hanno la minima cognizione di come allenare la propria mente e anche nelle competizioni più importanti sembrano lasciare questo aspetto al caso...
  • 'La cosa più difficile è riuscire a dare il meglio nella gara giusta, nel momento giusto e nel giorno giusto' - E' proprio nelle gare cosi importanti che spesso l'emotività gioca dei brutti scherzi, come racconta Jessica. Il training mentale svolto con me le ha permesso di essere al suo meglio, esattamente, quando contava.
  • 'Mi ha aiutato a essere focalizzata su un obiettivo e portarlo a termine' - Tutti si pongono degli obiettivi, pochi li portano a termine. La perdita di motivazione, insicurezze che sorgono durante il percorso, emozioni limitanti come, sfiducia, paura, tensione, stress, rabbia, e frustrazione, sono spesso i nemici 'invisibili' che si interpongono tra te e il tuo obiettivo. Un buon training mentale ti permette di gestire al meglio questi aspetti.
  • 'Ero programmata per vincere' - da questa frase si nota la sensazione di fiducia nell'allenamento svolto. Il rendersi conto che la mente rispondeva con la stessa precisione con la quale risponde un muscolo ben allenato.
  • 'Tutte le notti prima di dormire mi immaginavo con la medaglia d'oro al collo' - questa frase che per alcuni può sembrare, come detta da una ragazzina che sogna ad occhi aperti, la realizzazione del suo desiderio, in realtà svela una parte importante del lavoro svolto insieme. Ossia degli specifici esercizi di visualizzazione che ripeteva metodicamente ogni sera (gli stessi che potrai imparare anche tu nel programma di training di cui ti parlerò tra poco).
  • 'Con Roberto mi sono trovato bene, è uno alla buona!'. - Questa frase mi fa sorridere ;-). Al di la della definizione simpatica, sottolinea un altro aspetto importante: per lavorare bene con un mental coach ci vuole feeling ed è necessario, soprattutto, che la sua comunicazione sia semplice, chiara e pragmatica. A mio modo di vedere questa è una delle cause di fallimento che storicamente hanno incontrato negli anni buona parte degli 'psicologi dello sport', persone, nella maggior parte dei casi, estremamente preparate da un punto di vista accademico, ma spesso incapaci di creare il giusto rapporto con l'atleta che veniva trattato come un 'paziente' invece che come un potenziale campione.

Il dado era tratto...

Dopo la vittoria di Jessica, iniziai ad essere contattato da decine di atleti e sportivi di ogni tipo: dal golfista della domenica, che voleva abbassare il suo handicap, al genitore della giovane promessa Juniores, al super campione di calcio.

E poiché non potevo seguire tutti, dovevo trovare un modo per insegnare i miei metodi a tanta gente.

Da allora capii che dovevo codificare un sistema per poter aiutare qualsiasi sportivo a dare il meglio di sè (indipendentemente dalla disciplina e dal grado di bravura).

Ho sviluppato cosi un allenamento mentale, che nasce, oltre che da studi scientifici, dall'esperienza mia e di decine di sportivi che lo hanno applicato sia prima che durante le gare, per programmare la mente alla vittoria, ed è quello che tra poco sto per presentarti.

Infatti da queste mie esperienze ho tratto delle conclusioni importanti, sugli atleti e su coloro che praticano uno sport.

Il loro (probabilmente anche il tuo) problema, spesso, non è fisico o tattico.

E' quello di una mente poco allenata ad affrontare la competizione. Ed ho capito che non è una cosa che riguarda solo i grandi sportivi, ma in generale qualsiasi persona che si avvicina a questo mondo (che sia un dilettante o un grande campione).

E se non riesci a credere a ciò che ti sto dicendo, sappi che sono stati condotti importanti studi sulla potenza della mente in ambito sportivo.

In particolare, si è notato che l’allenamento mentale è una componente che influisce in maniera decisiva sul risultato della performance.

Leggi qui cosa è stato scoperto:

...uno studio scientifico condotto durante le olimpiadi di Lake Placid, ha dimostrato che un gruppo di atleti ha migliorato le prestazioni del 23% solo con specifici esercizi mentali!

“Fu condotto un sorprendente esperimento dagli scienziati sportivi sovietici. Lo studio esaminava l'effetto dell'allenamento mentale, inclusa la visualizzazione, su quattro gruppi di atleti fuoriclasse - appena prima delle olimpiadi di Lake Placid nel 1980.

I gruppi erano divisi come segue:

Gruppo 1: 100% allenamento fisico;

Gruppo 2: 75% allenamento fisico, 25% allenamento mentale;

Gruppo 3: 50% allenamento fisico, 50% allenamento mentale

Gruppo 4: 25% allenamento fisico, 75% allenamento mentale

I ricercatori scoprirono che il Gruppo 4, quello sottoposto al maggior allenamento mentale, mostrava dei miglioramenti significativamente superiori rispetto al Gruppo 3.

Il Gruppo 3, a sua volta, mostrava maggiori miglioramenti rispetto al Gruppo 2.

Il Gruppo 2 era migliorato di più del Gruppo 1!”

Ed ancora:

“La visualizzazione è stata scientificamente testata sui giocatori di pallacanestro dell'università di Chicago.

Nello studio, è stata testata l'abilità dei giocatori nei tiri liberi a canestro. Sono stati divisi casualmente in uno di tre gruppi.

Il primo gruppo praticava i tiri liberi tutti i giorni per un'ora. Il secondo gruppo visualizzava i tiri liberi giornalmente, mentre il terzo gruppo non faceva nessun allenamento particolare sui tiri liberi.

Dopo 30 giorni, è stata testata nuovamente l'abilità nei tiri liberi di tutti i giocatori dei tre gruppi. I giocatori del gruppo che aveva fatto pratica tutti i giorni avevano migliorato la percentuale di canestri del 24%.

I giocatori nel gruppo che non faceva pratica, non erano migliorati.

Ma i giocatori nel secondo gruppo, quelli che avevano SOLO 'visualizzato' l'allenamento, avevano migliorato la loro accuratezza nel tiro libero del 23% - quasi quanto quelli che avevano fatto vera pratica.

Immagina quanto puoi migliorare utilizzando la visualizzazione e la pratica, allo stesso tempo.

Quindi, aggiungere l'allenamento mentale a quello fisico - utilizzando potenti tecniche di visualizzazione – ti aiuta a sfondare i limiti e procedere verso il livello successivo.”

Niente male, non trovi?

La mia storia, questi studi e molte altre motivazioni, mi hanno portato a prendere una decisione molto seria.

Per la prima volta in Italia voglio aprire le porte del mio sistema a tutti gli atleti che vorranno utilizzarlo, in modo che anche tu potrai FINALMENTE gestire al meglio le tue emozioni per migliorare le prestazioni sportive.

E' quello di cui tu hai bisogno
prima della prossima gara! Punto.

Ha funzionato per oltre 300.000 persone nella vita privata e professionale e da qualche anno funziona anche per campioni dello sport.

Funziona adesso e funzionerà per sempre perché è basato sul funzionamento della mente umana, e quella non cambia mai, né ora né fra altri mille anni.

Cos'è Sport Power Mind?

Se dovessi spiegare Sport Power Mind a uno sconosciuto, direi che è soprattutto un sistema passo-passo che qualsiasi atleta e sportivo può usare indipendentemente dallo sport e dalla preparazione.

Nello specifico un sistema che ti consente di tra le altre cose di:

  • Acquisire la capacità di gestire e mantenere la concentrazione per tutta la durata della gara
  • Mantenere la lucidità mentale per riuscire a prendere le giuste decisioni in frazioni di secondo
  • Gestire il rapporto con gli avversari per non temerli e fare in modo che siano loro a temere te

Questo sistema è unico!

Si, è unico. Nel senso che non esiste in Italia una roba del genere. Ho creato questo sistema, quasi per caso, durante i coaching privati con i campioni sportivi.

E' frutto di centinaia di ore di studio, migliaia di euro investiti nella formazione, esperienze di vita e anni di pratica.

Chi dice che l'allenamento mentale è solo per imprenditori, manager o liberi professionisti?

Chi ha detto che un atleta non debba allenare anche la mente per migliorare le prestazioni?

La mente e il corpo sono due entità non separate, che devono lavorare insieme per fare in modo che tu sia al massimo del tuo potenziale...

...questo sistema è il ponte tra la tua mente e il gesto atletico e che migliora le tue prestazioni.

Sport Power Mind è l’unico corso completo di allenamento mentale passo-passo, che ha già fatto ottenere importanti risultati a campioni olimpici e mondiali, e che ora puoi seguire anche tu anche da casa, anche se non sei un talento e anche se fino ad oggi la paura ha spesso vinto nei momenti più importanti.

In più è un sistema che potrai usare ogni qualvolta devi preparare una gara o un torneo.

La parte migliore è che non mi limito a insegnarti il sistema. Al contrario, grazie a quello che ti mostrerò, nel corso, sarai in grado di sviluppare il TUO di sistema (nel senso che potrai adattarlo al tuo specifico caso).

Nello specifico, scopri:

  • La tecnica per acquisire la capacità di gestire e mantenere la concentrazione per tutta la durata della gara
  • Il metodo (che anche i campioni usano) per mantenere la lucidità mentale per riuscire a prendere le giuste decisioni in frazioni di secondo
  • Come gestire il rapporto con gli avversari per non temerli e fare in modo che siano loro a temere te (sempre)
  • Il ‘the game’ e ‘l’inner game’ e come influenzarti per avere una prestazione diversa per vincere la partita dentro la testa dell’atleta
  • Come capire quali sono le caratteristiche che ti rendono efficace e come poterle influenzare per gestire il tuo gioco interiore (indipendentemente da quello che succede all’esterno)
  • Come fare in modo di entrare nel tuo ‘stato di grazia’ ogni volta che vuoi per esprimere al meglio il tuo potenziale (immagina di fare ogni volta la gara per come l’hai preparata)
  • La triade che influenza il tuo stato d’animo e come tenerla sotto controllo per non rischiare di avere dei cali di tensione prima e durante la tua gara.
  • Le 3 fasi fondamentali per intervenire e correggere la tua respirazione (sarai pienamente in grado di analizzare la tua respirazione, monitorarla grazie all’utilizzo delle mani, senza strumenti tecnici e saprai come intervenire per regolarla al fine di cambiare la tua fisiologia e il tuo stato d’animo)
  • La verità su quello che determina i tuoi risultati (non parlo del tuo potenziale). Sarai sorpreso da questo
  • Il ciclo del successo (come funziona per usarlo a tuo vantaggio)
  • Tutto ciò che devi sapere sulle credenze limitanti che influenzano le prestazioni di uno sportivo e come superarle
  • Come creare la tua realtà VIRTUALE che ti porta al successo (ti mostro due esercizi specifici per farlo)
  • SESSIONE LIVE - Una speciale sessione in cui mi vedi lavorare uno ad uno con Daniele Di Spigno, pluricampione europeo e quattro volte campione olimpionico di tiro a volo (scoprirai come utilizzare la fisiologia, l’apertura del corpo, come diventare più consapevole, come creare sensazioni di sicurezza e tranquillità piuttosto che di tensione e preoccupazione)
  • SESSIONE EXTRA BONUS - Il tuo piano personale in 2 passi, che non riguarda il lato sportivo, per pianificare i tuoi obiettivi (svolgi questa sessione con molta cura perché, se sei un atleta, hai sicuramente diverse aree da gestire e se le trascuri rischi di non raggiungere i tuoi risultati sportivi)
  • E molto altro ancora...

Seriamente, perché Sport Power Mind?

Se stai pensando perché un atleta dovrebbe averne bisogno, ecco (tra le altre) delle domande preliminari che faccio ai miei clienti prima di decidere se lavorare con loro:

  • Quanto tempo dedichi, nel tuo allenamento, a quello mentale?
  • Hai delle competenze particolari, che ti permettono di controllare l’ansia e lo stress da prestazione?
  • Lo sai che esiste la possibilità di allenare la mente e fare degli esercizi specifici?

La maggior parte degli atleti e degli allenatori, non ha la ben che minima idea di questi 'piccoli' ma significativi particolari.

Nel corso di questi ultimi anni ho constatato che allenatori e federazioni sono parecchio indietro sull’ argomento.

Non considerano l’importanza che ha la mente all’interno di una competizione e ignorano che questa componente può essere allenata e sviluppata e che può diventare determinante ai fini del risultato finale.

Ecco qualcosa che ti piacerà molto...

Pensa un attimo a questo.

Cosa succede quando riesci a controllare le emozioni e ad avere la lucidità per tutta la durata della gara, anche quando sei sfinito e le forze ti stanno abbandonando?

Cosa succede quando hai dato tutto, ma mancano ancora 3 punti o 10 minuti prima del termine, e nonostante questo, riesci ancora ad avere la giusta tensione e a non mollare un solo colpo all'avversario?

Cosa succede se ogni volta che entri in una fase cruciale sai già cosa fare prima che questa si verifichi?

Ecco cosa potrebbe succedere...

Che potresti avere bisogno di metterti in macchina la domenica mattina, per andare all'Ikea ad acquistare almeno tre mensole su cui poter piazzare i tuoi prossimi trofei!!!

Adesso, ecco la parte migliore...

  • Non devi essere il migliore tecnicamente
  • Non devi essere il migliore fisicamente
  • Non devi spendere un patrimonio per attrezzature costose
  • Non devi stare simpatico al tuo allenatore (se ne hai uno)
  • E NON devi neanche togliere altro tempo alla tua famiglia e al tuo tempo libero

Invece, quando inizi ad applicare il programma intensivo Sport Power Mind, (anche) nel giro di 72 ore ti succede che:

  • Ti concentri (anche a comando). Se alleni la concentrazione, non perdi di vista l’obiettivo nemmeno per un secondo e non hai alcuna distrazione che influisce negativamente sul risultato.
  • Gestisci perfettamente le tue emozioni. Non esiterà più tensione, stress o preoccupazioni né durante la gara, né prima. Saranno tutte componenti sulle quali lavorerai prima e non ti daranno più filo da torcere. Saranno solo un lontano ricordo.
  • Gestisci la pressione della gara sul momento stesso e a lungo termine. Significa che giocare una finale o fare un allenamento per te sarà la stessa identica cosa. E non solo, scoprirai come isolarti da tutto quello che ti circonda per concentrarti solo su te stesso e sui tuoi gesti atletici.

L'unica cosa che ti serve per vincere se già ti alleni tanto (e perché è cosi importante)

Vedi, il problema non è la tua forma fisica, ma come (TU) ti vedi in quel preciso momento.

A volte accade anche che sai perfettamente cosa devi fare per correggere un errore che hai già ripetuto, ma nel momento della gara lo ricommetti inesorabilmente.

Ti sembra quasi di non poter venirne fuori in nessun modo…

Spesso potresti avere la sensazione di poter controllare tranquillamente le tue emozioni, ma quando ti trovi lì di fronte al momento decisivo, ti blocchi come se fossi vittima di una sorta di maleficio.

Ti riconosci in almeno una di queste situazioni?

Sono tutti effetti collaterali di una mente poco allenata.

Esistono dei metodi per potenziare la tua mente e la tua motivazione, che ti consentono di poter andare avanti anche quando avverti di non potercela fare più, anche quando le gambe iniziano a cedere…

Per chi è questo programma? Chi dovrebbe vederlo?

Ricorda, aiuto gli atleti professionisti e amatori a migliorare i risultati delle loro prestazioni. Il mio scopo, in questa lettera e aiutarti a decidere se questo programma fa al caso tuo e, nel caso lo fosse, il mio obiettivo è impegnarmi a darti un VALORE di almeno tre volte maggiore all'investimento che stai per fare.

Perciò, questo programma è per te se:

  • Sei un calciatore, un runner, un ciclista, un nuotatore, un pesista, pratichi cross-fit, un golfista, un tennista in difficoltà nella preparazione di una competizione più o meno imminente e non importa che si tratti della finale olimpica o di una semplice gara amatoriale, perché la mente può essere la tua miglior alleata o la tua peggior nemica – in qualsiasi situazione ti trovi-;
  • Se sei un allenatore che vuole migliorare e valorizzare le proprie competenze. Se vuoi imparare a comunicare ancora più efficacemente con i tuoi atleti, migliorare le tue capacità di motivatore o sei interessato ad accrescere le tue abilità di gestione del gruppo e della profilatura degli atleti;
  • Se sei preoccupato di non riuscire a dare il massimo - nonostante l’allenamento intenso - e di non riuscire a gestire te stesso di fronte agli eventi stressanti. Magari hai il terrore di essere sconfitto o di essere sopraffatto dalla paura, nervosismo e ansia da prestazione…
  • Se hai paura di non sapere come affrontare una competizione o una gara importante e spesso fai pensieri come ‘non ce la farò mai’ o ‘non mi sono allenato abbastanza’…
  • Se desideri superare l’ansia da prestazione e controllare lo stress in gara, vincere più competizioni e raggiungere risultati migliori in allenamento. Insomma, svolgere prestazioni al top delle tue possibilità!
  • Se temi di non riuscire ad esprimere le tue potenzialità o non essere in grado di concentrarti al 100% sui tuoi obiettivi o ancora non sai come fermare i pensieri negativi;
  • Se la tua più grande paura è quella di non riuscire a raggiungere gli avversari e vuoi imparare tutte le tecniche per gestire l’ansia da competizione;
  • Se sei bloccato e il tuo percorso sportivo non ti soddisfa più al massimo. A volte accade di sentirti bloccati – proprio come di fronte ad un muro. I risultati tardano ad arrivare e l’allenamento sembra diventato quasi inutile. Se vuoi imparare a superare questi momenti di crisi, allora sei nel posto giusto!
  • Se pratichi sport da solo, in coppia oppure in squadra. Non importa quanti siete in campo, nella gara ci sei sempre e solo tu e la meta da raggiungere. Il confronto –infatti- è sempre con te stesso e con i tuoi limiti e solo in seguito con l’avversario;
  • Se sei soddisfatto dei tuoi risultati e delle tue performance, ma vuoi raggiungere l’eccellenza! Sei vuoi arrivare ad avere risultati che non hai mai avuto ora, l’allenamento mentale ti darà quella spinta in più… che ti aiuterà a raggiungere le vette più alte del podio e superare tutti i tuoi limiti!

In effetti, è il programma online per sportivi e allenatori, più completo, che io abbia mai visto da 25 anni ad oggi.

Aspetta...

Non ti ho ancora detto, nello specifico, di cosa parliamo...

Senti qua!

Sport Power Mind nello specifico...

Attraverso una serie di Video, di Audio e un Manuale Didattico in pdf, vieni preso per mano e accompagnato passo dopo passo alla scoperta del mondo della preparazione mentale.

Non solo, attraverso una serie di esercizi pratici potrai usare queste straordinarie tecniche di mental training (già da domani!) su te stesso o sulla tua squadra in modo da migliorare le performance sportive e ottenere molti più risultati.

All'interno di questo programma multimediale trovi:

  • Oltre 25 Video online in HD nei quali avrai Roberto Re come Trainer e Bruno Demichelis come coordinatore scientifico. La parte migliore è che potrai anche vedere delle reali sessioni “live” di coaching con atleti di livello internazionale come Daniele Di Spigno, pluricampione mondiale ed europeo di tiro a volo.
  • Sessioni di Neuro Audio Training in mp3 oltre alle versioni audio di tutti i video. Potrai ascoltarli e ripassare nei più disparati momenti, riempiendo i tempi morti: mentre corri, in macchina, sul tram, allenandoti in bici…
  • 1 Manuale Didattico completo in pdf dove potrai prendere appunti, tutti gli esercizi e avere riassunti e schematizzati tutti gli argomenti trattati nel programma.
  • Accesso alla Community SPM. Tutti gli iscritti avranno accesso a una community riservata dove potranno avere assistenza, continue informazioni, aggiornamenti e confronto costante con tutti gli altri studenti del programma e con Roberto Re e tutti gli altri Coach.

Puoi guardare, sentire e fruire tutti questi straordinari contenuti con facilità attraverso i più diffusi dispositivi digitali: pc, mac, tablet e smartphone.

In questo modo puoi fare la tua preparazione mentale come, quando e dove vuoi tu.

Da casa, in viaggio o proprio mentre fai sport, mi avrai sempre con te come tuo Coach.

E se tutto questo non ti basta...

Se ordini da questa pagina, ricevi anche...

2 BONUS speciali

Dentro la tua area riservata (a cui, ti ricordo, puoi accedere da qualsiasi dispositivo e a vita) ho inserito del MATERIALE implementativo extra che funziona da accelleratore di risultati.

Sto parlando, nello specifico di:

  • Una sessione strategica audio e video sulla pianificazione dei tuoi obiettivi sportivi (si tratta di tecniche per mettere a fuoco il tuo obiettivo fin da subito)
  • Una sessione di preparazione mentale (online su Skype) con un COACH certificato dall'International Sport Mental Coaching Institute. (Alla fine di questa potentissima sessione intensiva avrai il tuo piano d'azione completo)

Quindi, indipendente dallo sport che fai e dal livello (professionista o amatore), questi due bonus saranno pieni di informazioni di incredibile valore per te.

In pratica, al termine del programma intensivo SPORT POWER MIND avrai tra le mani tutte le tecniche di base per sfruttare al meglio il tuo potenziale mentale durante la prestazione sportiva.

Lo so che te lo stai chiedendo, tranquillo. Ed è arrivata l’ora che io ti sollevi dai tuoi dubbi:

"Allora Roberto, mi dici quanto cosa?"

Solitamente un programma di sport coaching con Roberto Re o Bruno Demichelis, costa diverse migliaia di euro e solamente una ristretta cerchia di persone può accedervi (fino ad oggi è stato così).

Ecco perché ho deciso di creare un innovativo programma online di allenamento mentale che sia facilmente accessibile (sotto tutti i punti di vista) ad atleti, sportivi e allenatori (professionisti e amatori).

Il programma intensivo SPORT POWER MIND, vista la quantità e il valore dei contenuti, potrebbe tranquillamente essere lanciato sul mercato a un prezzo ben superiore ai 2.000 euro (come tanti programmi di e-learning sui più disparati argomenti proposti on-line). La mia scelta è stata quella di mantenerlo ad un prezzo più competitivo, proponendolo ad un costo di soli 890 euro.

Ma, solamente in occasione di questa fase di lancio (no, dopo non potrai più acquistarlo a questo prezzo!), puoi averlo ora a soli 297 euro!

Si, hai capito bene. Puoi accedere a tutto ciò di cui abbiamo parlato e utilizzarlo ogni volta che vuoi e per tutto il tempo che vuoi a soli 297 euro.

In più ti REGALO la mia personale garanzia

"Accedi a SPORT POWER MIND. Guarda i video, sfoglia il manuale online e inizia ad applicare il programma. Se già dopo qualche giorno non hai la percezione immediata che quello che hai acquistato non è di almeno tre volte il valore dei soldi che hai investito ti chiedo di mandarci un'email a info@sportpowermind.com, farcelo sapere e verrai rimborsato.

Cosa vuol dire?

Che non rischi nulla! Per cui registrati subito perchè hai ben 15 giorni per valutare l'efficacia di questo programma."

"Voglio ricevere SPM. Cosa devo fare?"

Modulo d'ordine

Si, voglio accedere ADESSO a Sport Power Mind.

Subito dopo aver cliccato il pulsante di ordine (che trovi in basso) vieni portato nella pagina di ordine che devi compilare per procedere con il pagamento e accedere subito all'intero programma.

Non devi aspettare giorni o settimane, non ti spedisco nulla a casa, puoi, tra 30 secondi, iniziare la tua preparazione mentale.

  • Capisco che avrò accesso all'intero programma intensivo già tra pochi secondi (grazie a una speciale piattaforma online), subito dopo il pagamento e senza aspettare giorni o settimane per un singolo investimento di 297 euro.
  • Capisco che riceverò anche i 2 speciali bonus come materiale implementativo dell'intero programma, tra cui una sessione privata di coaching su Skype con un coach certificato.
  • Capisco che se non sarò soddisfatto posso avere indietro i miei soldi. Mi basterà mandare un email a info@sportpowermind.com e ricevere il rimborso senza alcuna domanda da parte vostra.

Adesso tocca a te...

Clicca qui per ordinare ORA!Voglio accedere a Sport Power Mind e risparmiare subito il 70% (solo 297€ al posto di 890)

P.S. Dopo aver effettuato l'ordine avrai accesso alla piattaforma online immediatamente. In più ricordati che puoi prenotare la tua coaching privata (all'interno della piattaforma) con uno dei nostri coach, direttamente su skype.

P.P.S. L'accesso alla piattaforma è a vita e qualsiasi aggiornamento che farò al programma lo ricevi gratis. Inoltre sono già pronti contenuti nuovi che riceverai (anche questi gratis) nel corso delle prossime settimane. Ordina ora e accedi al programma intensivo >>

"Non credere alle mie parole. Leggi cosa, questi grandi campioni, dicono di me..."

Lorenzo Bernardi

Quando ho incontrato Roberto per la prima volta ho avuto subito la sensazione di essere davanti a una persona che poteva aiutarmi a tirar fuori tutte le risorse che avevo dentro di me e che probabilmente non utilizzavo in pieno o che tenevo a freno. Non è un semplice “Motivatore!”

È una persona che riesce a trasmettere una grande fiducia prima di tutto in te stesso. Insegna in un modo tale che quello che dice non vola via con un soffio di vento ma rimane in testa e viene elaborato inconsciamente dal tuo cervello.

Questo è il motivo per cui nonostante io alleni in Polonia, in certe circostanze mi sono consultato con lui per risolvere determinate problematiche che avevo all’interno del gruppo e che mi creavano qualche difficoltà a livello personale. Quello che posso dire è che la sua abilità nel valutare la situazione e arrivare a una via d’uscita è incredibile.

Roberto è una persona che a me piace molto: di poche parole e molta concretezza. È soprattutto una persona ONESTA che lavora in modo estremamente professionale e non esclusivamente per interessi personali.

Lorenzo Bernardi Miglior giocatore FIVB del secolo

Clicca il pulsante verde in basso per accedere ORA!

Voglio accedere a Sport Power MindVoglio accedere a Sport Power Mind e risparmiare subito il 70% (solo 297€ al posto di 890)

Questa offerta scade tra soli...